Home News Ucraina, la storia di Alina: “Adesso sono una mamma in...
26 Giugno 2022

Ucraina, la storia di Alina: “Adesso sono una mamma in fuga”

Alina ha una camicetta rosa allacciata fino al collo. È seduta, composta, nella sala giochi sotto il grande tendone costruito da Specchio d’Italia. Di fianco a lei, nella culla, c’è sua figlia Nina di 5 mesi. Alina ha 31 anni, era una business manager, “ora faccio la mamma in fuga” dice accennando un sorriso a metà.

Sono andata via quasi subito, dovevo pensare alle mie figlie – dice – l’altra è lì che gioca, ha tre anni”, indica una bambina bionda con i codini su un cavallino a dondolo di plastica.

Suo marito è rimasto a Kharkiv, a lavorare, “la sera torna a casa nostra, che è incastrata tra le macerie. Gli edifici vicini sono crollati sotto le bombe, per ora il nostro resiste”.

Come donare per Alina e i profughi Ucraini

Si può donare cliccando qui oppure si può versare con un bonifico bancario sul conto corrente intestato a Fondazione Specchio d’Italia ONLUS, codice Iban IT82 F030 6909 6061 0000 0176 056, Banca Intesasanpaolo. Nella causale indicare “Per la gente dell’Ucraina”.

Dona ora

Dona Per la gente dell'Ucraina
Ogni giorno siamo accanto a chi soffre, in Italia e nel mondo. Trasformiamo la tua donazione in aiuti concreti e immediati.

30
50
100

Scopri tutte le modalità di donazione

Visita la nostra Pagina Facebook

Iscriviti alla newsletter
Resta aggiornato sulle iniziative proposte dalla nostra fondazione