Specchio d'Italia A chi donare il 5 per mille

A chi donare il 5 per mille

Quando si dona il 5 per mille
Il 5 per mille rappresenta la quota di imposta sui redditi delle persone fisiche che lo Stato destina, secondo la decisione del contribuente, ad enti non profit che fanno parte di uno specifico elenco di società dell’Agenzia delle Entrate. Rientrano tra i beneficiari anche quei soggetti o quelle iniziative che hanno obiettivi sociali.

Per il contribuente, destinare questa quota ad un ente non implica alcun costo aggiuntivo. Infatti, è lo Stato che decide di non incassare una quota di imposta. La persona deve limitarsi alla scelta del destinatario di quella specifica parte di imposta sul reddito.

Bisogna precisare che il 5×1000 non rimpiazza l’8 per 1000. Anche se spesso vengono assimilate, queste due donazioni sono totalmente differenti. Infatti, l’8 per mille serve a finanziare i diversi enti religiosi.

In entrambi i casi, però, la scelta dell’ente destinatario non è obbligatoria, ma libera.

 

Per aiutarci scrivi il nostro Codice Fiscale sulla tua dichiarazione dei redditi

Dona-5x1000

Come devolvere il 5 per mille

Ogni contribuente, che si appresta a effettuare la propria donazione 5 per mille, ha la possibilità di riservare la propria quota di imposta sui redditi soltanto a un destinatario (si è liberi di scegliere quello che si preferisce). Il beneficiario del 5 per mille deve essere specificato sulla dichiarazione dei redditi. In alternativa, per chi è esente dall’obbligo di presentazione delle dichiarazione, si può indicare la donazione sulla scheda che viene allegata alla Certificazione Unica.

Bisogna fare un’importante precisazione sulla modalità di assegnazione del 5 per mille. Infatti, la quota può essere destinata all’ente preferito soltanto nei modi appena descritti. Contrariamente, se durante la presentazione della dichiarazione dei redditi, o quando viene compilata la Certificazione Unica, il contribuente non sceglie alcun destinatario, il beneficiario finale del 5 per mille sarà lo Stato stesso.

Queste norme riguardano anche i destinatari. Questi ultimi sono indicati sia sulla dichiarazione dei redditi che nel modulo della Certificazione Unica e sono: le associazioni sportive dilettantistiche, gli enti che si occupano di ricerca scientifica e universitaria, le attività sociali effettuate dal proprio Comune di residenza, la ricerca sanitaria, le associazioni e gli enti che si occupano di azioni di volontariato e le organizzazioni non profit.

Il contribuente dovrà selezionare soltanto una di queste. Fatto ciò, il passo fondamentale è l’inserimento del codice fiscale appartenente all’ente prescelto. Infine, non bisogna dimenticare di mettere la propria firma.

Leggi anche: Come funziona il 5 per mille

 

Perché devolvere il 5×1000 a Specchio d’Italia

Un gesto molto semplice, come quello di donare il 5 per mille, può contribuire ad aiutare molte persone in difficoltà e che sono costrette a lottare ogni giorno contro problematiche che sembrano insormontabili. Ogni donazione, però, può fare la differenza. Scegliere di donare il 5 per mille 2021 a Specchio d’Italia significa poter sostenere uno dei tanti progetti di cui la fondazione si occupa. Ed è proprio grazie anche ai tanti contribuenti, che hanno scelto di donare il 5 per mille a Specchio d’Italia, che la fondazione ha potuto portare avanti tanti progetti destinati sia all’Italia che al resto del Mondo.

Come tutte le altre donazioni, anche quelle effettuate a Specchio d’Italia sono al sicuro. Infatti, come accade per qualsiasi ONLUS destinataria delle donazioni, anche Specchio d’Italia deve obbligatoriamente destinare gli introiti ricevuti ai progetti sociali. Inoltre, il tutto è trasparente e viene dimostrato secondo gli obblighi di Legge. La ONLUS, inoltre, aggiorna i propri donatori, e non solo, con costanti informazioni sulle spese sostenute e sull’andamento dei progetti sul sito ufficiale e sui canali social.

Scegliere Specchio d’Italia significa, quindi, poter contribuire a migliorare la vita di persone che affrontano, quotidianamente, problematiche sociali ed economiche.

Chi deve ancora decidere a chi donare il 5 per mille, può scegliere di sostenere la ONLUS Specchio d’Italia inserendo il Codice Fiscale 978 583 90012 sulla propria dichiarazione dei redditi.

Leggi anche: Come destinare il 5 per mille

 

 

Progetti in Italia

Specchio d’Italia ha attivato, in Italia, diversi progetti e sono i seguenti:

  • Forza Nonni!: nasce come risposta all’emergenza sanitaria mondiale per sostenere le persone anziane che, a causa di questa grave situazione, hanno vissuto tanto tempo isolati da tutti e hanno dovuto affrontare anche forti difficoltà economiche. Aiutarli a sostenere le spese quotidiane farà tornare loro ottimismo e sorriso.
  • Digitali e uguali: molte famiglie non hanno la possibilità di acquistare un dispositivo digitale che permetta ai figli di studiare online a distanza. Il progetto ha il fine di aiutare chi ha bisogno nell’acquisto di un device per colmare questo gap digitale.
  • Terremoto in Centro Italia: il progetto sostiene la città di Arquata del Tronto che, dopo il terremoto del 2016, non si è ancora ripresa del tutto. La Onlus sta aiutando la comunità costruendo una scuola, una palestra e aiutando le imprese della zona.
  • Dopo scuola: a Roma, Milano, Genova e Bari siamo presenti nei quartieri più difficili con dei programmi di doposcuola e aiuto compiti per combattere la dispersione scolastica.

Cosa facciamo in Italia

 

Progetti nel mondo

  • Adotta un bimbo: sostenere questo progetto significa adottare un bambino del Ruanda a distanza, aiutandolo ad affrontare gli studi per tutto l’anno.
  • Profughi del Myanmar: per aiutare i profughi che cercano rifugio nella vicina Thailandia, ma che sono privi di qualsiasi risorsa.
  • Villaggio delle bambine: dopo aver creato un villaggio in Sri Lanka, la ONLUS sostiene in questo luogo le bambine vittime di violenza.
  • Scuola di Negombo: con questo progetto si finanzia una scuola per i bambini orfani dopo i gravi attentati islamici risalenti al 2019.
  • Agricoltura sociale in Libano: per dare una autonomia alimentare ad ogni famiglia indigente, cercando di offrire loro anche la possibilità di modesti ricavi con la vendita delle produzioni agricole e delle uova.

Cosa facciamo nel mondo

 

Abbiamo bisogno del tuo sostegno
Ogni giorno siamo accanto a chi soffre, in Italia e nel mondo. Trasformiamo la tua donazione in aiuti concreti e immediati.

50
100
250

Scopri tutte le modalità di donazione

Visita la nostra Pagina Facebook

Iscriviti alla newsletter
Resta aggiornato sulle iniziative proposte dalla nostra fondazione